Nuovo bando di finanziamento per la certificazione Family Audit per il comune di Cremona

Family Audit

Il Comune di Cremona in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, intende promuovere la certificazione aziendale Family Audit per introdurre la cultura della conciliazione vita-lavoro, tramite l’attivazione di misure significative riguardanti la riorganizzazione e la rimodulazione del lavoro in relazione agli impegni di cura e di assistenza dei lavoratori e lavoratrici.

A tal fine verrà erogato un contributo ad un’organizzazione del territorio per garantire la copertura dei costi del processo per ottenere la certificazione Family Audit, della durata di tre anni. Possono presentare manifestazione di interesse le Cooperative sociali di tipo “A” con sede legale e/o operativa nel territorio del Distretto di Cremona.

Il contributo verrà erogato al soggetto destinatario entro il 31 dicembre 2016 e la documentazione potrà essere presentata a partire dal 25 novembre 2016 ed entro e non oltre il 12 dicembre 2016.

Family Audit E’ uno strumento di management per la certificazione, su base volontaria, dei percorsi programmati ed attuati dalle organizzazioni pubbliche e private, che promuove un cambiamento culturale e organizzativo all’interno delle organizzazioni, consentendo alle stesse di adottare delle politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti e delle loro famiglie.

Grazie ad un’indagine ampia all’interno dell’organizzazione, si individuano obiettivi e iniziative che consentono di migliorare le esigenze di conciliazione tra famiglia e lavoro dei dipendenti. La partecipazione dei collaboratori dell’organizzazione diventa un valore fondamentale al momento di stabilire i bisogni in materia di conciliazione e di proporre soluzioni ad essi.

L’organizzazione che utilizza il Family Audit innesca un ciclo virtuoso di miglioramento continuo, introducendo al proprio interno soluzioni organizzative innovative e competitive relativamente alla flessibilità del lavoro e alla cultura della conciliazione.

Le organizzazioni che adottano politiche aziendali orientate alla famiglia, ottengono benefici in ordine di:

  1. mantenimento e rafforzamento delle competenze e del know-how in azienda
  2. miglior ambiente lavorativo e una maggiore motivazione da parte del personale
  3. diminuzione dell’assenteismo del personale
  4. aumento dell’innovazione e della creatività tra i dipendenti
  5. aumento della qualità del lavoro svolto e di soddisfazione del cliente
  6. rientro più rapido al lavoro dopo periodi lunghi di assenza per congedi
  7. maggiore attrattività dell’impresa per nuovi collaboratori e collaboratrici
  8.  impatto positivo d’immagine dell’azienda presso i clienti e pubblicità indiretta

Per maggiori informazioni relative al bando e  alla certificazione Family Audit visita il sito www.familyaudit.it, scrivi a pariopportunita@comune.cremona.it oppure chiamo lo 0372.407222/006 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30).

 

Share: