Prove INVALSI? Ti aiuta il welfare

Prova Invalsi 2018

Welfare vuol dire anche sostegno allo studio per i ragazzi. Sul nostro portale i genitori dipendenti delle aziende della rete Jointly possono trovare soluzioni per aiutare i loro figli durante la temuta prova predisposta dal Ministero dell’Istruzione, che in questi giorni è in pieno svolgimento.

Una serie di test standard della durata di 90 minuti, che vertono su italiano, matematica e, da quest’anno, anche la lingua inglese sta coinvolgendo proprio in questi giorni gli studenti delle classi delle scuole primarie , secondarie di primo grado (ex scuole medie) e secondarie di secondo grado (scuole superiori, istituti professionali e licei). Sebbene le  prove non sostituiscano  la valutazione formativa svolta durante il corso dell’anno , possono essere particolarmente difficili e stressanti per i ragazzi, tanto più oggi che, come già detto, svolgerle è un requisito (non valutativo ma vincolante) per l’ammissione all’esame di terza media

CONSIGLI PER I RAGAZZI:

  1. Gestire bene il tempo: 90 minuti sembrano tanti, ma non lo sono!  Non soffermarsi  troppo sulle domande più difficili ed iniziare da quelle in cui ci si sente più sicuri è il modo migliore per non sprecare preziose energie mentali;
  2. Stare concentrati: gli errori di distrazione sono sempre dietro l’angolo e possono annullare uno splendido ragionamento logico. Si tratta di test standard, quindi non verrà valutato il procedimento, ma solo risultato;
  3. Leggere bene le domande:  E’ fondamentale non interpretare male il testo delle domande, la risposta potrebbe essere più semplice di quello che sembra, molto spesso in questo genere di test è così che funziona, per valutare le capacità analitiche dei ragazzi;
  4. Esercitarsi : soltanto studiando ed effettuando ripassi e simulazioni dei test sarà più facile superare la prova. E’ importante farlo in maniera selettiva, selezionando gli argomenti più importanti.

Grazie al nostro partner Redooc anche i genitori possono stare più tranquilli aiutando i ragazzi ad esercitarsi grazie a centinaia di simulazioni interattive, complete di spiegazioni, guide e commenti ai quesiti più difficili e ripasso degli argomenti più trattati nelle prove Invalsi.

Inoltre sul nostro portale di welfare ci sono le soluzioni più adatte per supportare i ragazzi durante il percorso educativo, partendo dall’acquisto dei testi scolastici, fino ad arrivare alla ricerca di figure specializzate per i disturbi dell’apprendimento. Vuoi saperne di più? contattaci! 

_____

Redooc, partner Jointly, è  una piattaforma di didattica digitale innovativa per la matematica pensata per insegnare matematica agli studenti di scuola Media e Superiore attraverso video lezioni e esercizi interattivi. Può essere utilizzata a scuola come integrazione ai materiali didattici tradizionali e per la didattica capovolta (flipped classroom).

Share: