Caregiver: è più semplice se sai come fare

Anziani e non solo

Oggi I caregiver necessitano di informazioni, formazione e sostegno relazionale affinchè l’attività di cura possa conciliarsi con la vita lavorativa e familiare acquisendo e sviluppando alcune capacità fondamentali per svolgere al meglio il loro lavoro

Piera ha 50 anni ed è una donna realizzata e sicura di sé. Ma la diagnosi di Alzheimer della sua mamma la spiazza e la coglie alla sprovvista. Cosa fare, come assisterla al meglio, come si svilupperà la malattia e come riorganizzare la sua e la propria vita? Per lei  è molto difficile capire a chi rivolgersi e quali servizi attivare a supporto suo e della mamma.

Eppure Piera, in quanto figlia, insieme ai tre milioni di suoi colleghi “caregiver familiari” rappresenta il primo strumento di cura e assistenza con il quale la nostra società fa fronte alla non autosufficienza.

Vi diamo 4 consigli per rispondere a queste domande: 

  1. monitoraggio: cioè la capacità di monitorare lo stato di salute della persona fragile, segnalando eventuali situazioni di emergenza ai servizi territoriali;
  2. autodeterminazione: ovvero la capacità di superare le difficoltà assistenziali con nuove strategie riscoprendo le proprie capacità e abilità;
  3. accesso alle risorse in rete: cioè la capacità di reperire le informazioni e gli aiuti di cui si ha bisogno per accudire al meglio il proprio familiare;
  4. continuità assistenziale e accompagnamento: ossia la capacità di soddisfare nel tempo i bisogni della persona assistita.

Con il suo ascolto attivo e  orientamento ai servizi il progetto Fragibilità ha come obiettivo quello di riconoscere e valorizzare il lavoro di cura prestato dai caregiver familiari contribuendo a dar loro le informazioni, l’assistenza e l’aiuto di cui necessitano per una cura, completa, continuativa e di qualità. 

l 20 maggio prossimo a Carpi nell’ottava edizione del “Caregiver day”, alcuni fra i più significativi ricercatori sociali italiani si confronteranno su prospettive e scelte per mettere la cura al centro di un nuovo welfare.

 

Sei un caregiver? Consiglia Fragibilità alla tua azienda!

Vuoi maggiori informazioni? Scrivi a info@jointly.pro

______

Articolo scritto e curato dal nostro partner Anziani e non solo, società cooperativa sociale che opera nel settore dell’innovazione sociale con specifico riferimento alla progettazione e realizzazione di interventi, prodotti e servizi nel campo del welfare, della formazione e sensibilizzazione sui temi legati ai caregiver.

Share: