Push To Open: la porta è aperta

Il 16 Giugno 2016, alle ore 18.00, verrà lanciata la terza edizione di Push to Open dagli spazi di Talent Garden Calabiana di Milano. All’evento, che vedrà la partecipazione del Ministro per l’Istruzione Stefania Giannini e delle 18 grandi aziende italiane aderenti, verrà presentato il programma Push to Open 2016, insieme a “Universo18”, uno studio sul punto di vista dei ragazzi rispetto al proprio futuro.

Evento di lancio della 3° edizione di Push To Open “Il futuro dei ragazzi? la porta è aperta”

 

Ma che cos’è Push to Open?

In Italia, quasi un ragazzo su tre tra i 15 e 24 anni non studia e non lavora, è un NEET (Youth neither in employment nor in education and training). Secondo AlmaDiploma, il 41% dei giovani ritiene di aver sbagliato il proprio percorso universitario, mentre il 55% abbandona l’università prima della laurea. E, secondo un’indagine di McKinsey, solo il 29% dei giovani sceglie il proprio percorso universitario tenendo conto delle effettive possibilità occupazionali.

In cosa consiste Push to Open?

È un vero viaggio per scoprire che cos’è il lavoro, come sta cambiando, come si cerca, come si inventa, come ci si prepara per affrontalo. Grazie a Push to Open i ragazzi possono scoprire come scegliere la propria strada conoscendo meglio quello che li aspetta.

Come funziona Push to Open?

Attraverso testimonianze di professionisti di settore e di ragazzi più grandi, tra i 30 e i 35 anni, che raccontano la propria esperienza. Il programma sfrutta le nuove tecnologie digitali (webcast, piattaforme web, social media) e le coniuga a momenti di confronto in azienda, per eliminare le barriere territoriali e consentire la partecipazione di tutti i ragazzi.

Il progetto ha avuto grande successo: Push to Open ha ottenuto un tasso di gradimento del 90% da ragazzi e genitori partecipanti, più del 70% dei ragazzi ritiene fondamentale aver conosciuto da vicino il mondo del lavoro prima di scegliere a che facoltà iscriversi.

Per ulteriori informazioni collegatevi qui 

 

Share:

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.