Push to open visita LinkedIn Italia

Il 12 maggio LinkedIn Italia apre le porte degli innovativi uffici milanesi ed ospita 30 ragazzi partecipanti a Push to Open, un percorso formativo che ha guidato i ragazzi verso una scelta consapevole dell’Università.

LinkedInside, un pomeriggio all’interno degli 800 metri quadrati degli uffici di LinkedIn Italia con sede a Milano, ha portato i 30 ragazzi selezionati in uno degli spazi più all’avanguardia d’Italia. Marina Fantini, senior marketing manager di LinkedIn Italia e Iberia, ha incontrato i ragazzi e svelato i segreti del social network dei professionisti dando loro consigli utili per la creazione di un profilo “perfetto”.

Durante il pomeriggio non poteva mancare un tour guidato tra le loro postazioni che guardano Milano dall’alto del 19° piano della Torre B del complesso Garibaldi. All’interno della sede sono racchiusi i valori di LinkedIn ed i simboli più rappresentativi delle eccellenze italiane: il teatro, la cucina, la cantina, l’agricoltura. Un mix di lavoro e svago per consentire ai loro dipendenti di lavorare in un ambiente confortevole che consenta loro di esprimere al massimo il loro talento e di lasciare “un segno” del loro lavoro. Non a caso, tra i vari spazi è stato allestito un angolo dedicato alla condivisione dei loro successi.

 

Uffici di LinkedIn Italia a Milano
Uffici di LinkedIn Italia a Milano

 

Quando sono arrivati al 19° piano della Torre B i ragazzi hanno subito intuito che avrebbero trascorso un’esperienza unica. Ad attenderli c’era il teatro, con un tavolo da ping pong ed un maxi schermo touchscreen per le riunioni con clienti o colleghi internazionali. Tra gli spazi non poteva mancare la cucina e la cantina, pilastri della cultura italiana, il giardino segreto ed un giardino verticale con area relax, una batteria insonorizzata con lo sfondo mozzafiato dei palazzi del “Bosco verticale”, ed uno spazio doccia dedicato ai più sportivi dell’ufficio.

La visita da LinkedIn Italia si colloca al termine del progetto di rete di Jointly Push To Open, un programma pensato per i figli dei dipendenti del quarto e quinto anno della scuola superiore e che quindi sono prossimi all’importante scelta dell’Università.

Abbiamo incontrato Marina Fantini anche durante il quarto e quinto webcast del programma, con una particolare attenzione al recruitment online e all’importanza di un uso corretto dei social network.

LinkedIn conta 347 milioni di iscritti ed oltre 3 milioni di aziende hanno una propria pagina. Dati importanti che ci fanno capire quanto questo social network sia sempre più importante per chi cerca lavoro o per chi ha già una professione.

 

Per i liceali LinkedIn offre un duplice vantaggio. Non solo permette di iniziare a costruire la propria identità online e il proprio network da un punto di vista professionale, ma fornisce anche moltissime informazioni che possono rivelarsi utili al momento della scelta del percorso universitario. – spiega Marina Fantini – Inserendo nella finestra di ricerca i nomi delle università di proprio interesse e selezionando “Università” come criterio di ricerca, è possibile visualizzare alcune analitiche che mostrano in modo chiaro e intuitivo quali sono le attuali occupazioni degli studenti che hanno frequentato quell’ateneo. È possibile vedere cosa hanno studiato, in quale città vivono, in quale dipartimento e persino in che azienda lavorino oggi. Questo può aiutare a valutare i possibili sbocchi offerti dalle diverse università e facoltà sulla base dei dati reali forniti dagli iscritti a LinkedIn”

Nelle due passate edizioni di Push To Open hanno partecipato più di 1.000 ragazzi, i quali hanno frequentato workshop interaziendali a Milano, Roma, Bologna e Montebelluna, seguito 5 webcast e partecipato alla community on-line creata appositamente per loro.

La terza edizione del programma verrà presentata giovedì 16 giugno al Talent Garden Calabiana di Milano durante il quale verrà illustrato uno studio condotto al termine delle prime edizioni riguardante i dubbi, le aspettative ed i sogni di chi guarda al proprio futuro.

I main sponsor della terza edizione sono De Agostini, LinkedIn e TAG Innovation School.

Per maggiori informazioni e per partecipare all’evento -> clicca qui

 

 

Share:

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.