La frontiera del People Caring

Investire sul People Caring genera ritorni tangibili e migliora il benessere organizzativo: Fabio Galluccio, Responsabile People Caring di Telecom Italia, sottolinea in una videointervista come facendo rete e condividendo best practice questo tipo di iniziative siano possibili per tutte le aziende. Ciò comporta non solo un risparmio in termini economici ma anche in termini di tempo e di ricerca di servizi specifici. Senza però dimenticare il vero valore del people caring: essere al fianco delle persone che lavorano, avere rispetto e attenzione per far vivere serenamente l’ambiente lavorativo.

Una funzione come il people caring nasce in azienda perché si è convinti oggi che essere vicini alle persone con una serie di servizi per le persone, far sentire le persone a casa loro, è uno dei temi che dobbiamo affrontare sempre più in maniera attenta e consapevole

Tratto dall’intervista:

“E’ chiaro che per tutte queste attività, dai servizi di welfare, alle tematiche connesse alla diversity, all’avere un centro di psicologi esterni come abbiamo in TIM che aiuta i colleghi a trovare energie e motivazione, l’azienda investe per avere dei ritorni in termini motivazionali, per far sentire le persone a casa loro, per dare un aiuto anche economico.
Credo quindi che il people caring sia oggi una delle frontiere, su cui le aziende non sempre hanno investito: fare rete d’impresa vuol dire anche mettere in comune tutte le best practice che noi abbiamo e dare possibilità alle piccole e medie imprese di usufruire di servizi e posti liberi che tutte le grande aziende possono offrire (noi lo stiamo già facendo con Poste Italiane, Intesa Sanpaolo). Questo è chiaro che se fatto in maniera sistematica e con un supporto alla condivisione consente un risparmio economico e di tempi di ricerca di questi servizi che diviene fondamentale.”

 

 

Share:

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.