Sicuri di conoscere i bisogni dei vostri collaboratori?

Claudia Manzi, ricercatrice dell’Università Cattolica di Milano, spiega a Jointly, la correlazione non sempre lineare fra credenze e comportamenti delle persone: in particolare, nell’analisi dei bisogni di una popolazione aziendale, risulta molto rischioso indagare solo le credenze. Qual’è la correlazione tra credenze e comportamenti effettivi? Quanto le persone credono di essere in grado di mettere in atto un determinato comportamento? Quanto è rischioso analizzare un bisogno basandosi solo sulle credenze di una persona? Scopriremo che è invece utile e necessaria un’analisi più concreta e raffinata in grado di determinare come una determinata politica sociale possa impattare sulla situazione specifica del lavoratore in un preciso momento.

Noi di Jointly offriamo alla rete uno strumento di misurazione che indaghi quali siano le reali aree prioritarie per i collaboratori. Puoi rimanere sempre aggiornato sui recenti sviluppi di Jointly e seguire i contributi al dibattito sul welfare sulle nostre pagine Youtube e Linkedin.

 

Share:

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.